Buyer personas: nella mente del consumatore.

BLOG / Buyer personas: nella mente del consumatore.

23 Set 2019

Abbiamo precedentemente trattato di Inbound Marketing , non abbiamo detto però che il protagonista di questa modalità di marketing è il Buyer Persona.

Di che figura si tratta? Che ruolo ha? Come la si può creare?

Procediamo in ordine cercando di capire come dare vita a questa nuova figura nel mondo del marketing.
1. Dargli un nome
2. I dati demografici (sesso, età, città)
3. Carriera lavorativa e vita privata (famiglia)
4. Contatti
5. Obiettivi che vuole raggiungere e sfide che vuole vincere
6. Come l’azienda può aiutarlo

La figura del Buyer Persona nasce in questa nuova era digitale in cui i consumatori sono abituati ad avere tutto e subito, dunque l’azienda deve fare in modo di esserci esattamente nel momento in cui il consumatore ha un bisogno.

Non è tutto, l’azienda deve fornire una soluzione che sia non solo esaustiva, ma anche appagante.

Per questo motivo, il Buyer Persona guida la nostra strategia di digital marketing, collocando il prodotto all’interno di una storia, arricchito da un messaggio empatico, nei social media.
L’obiettivo è quello di condurre il consumatore al cosiddetto “ZMOT”, ovvero il momento zero in cui decide di acquistare.
Quindi perché è importante costuire un Buyer Persona?
Perché il Social Media Strategist deve immaginare di rivolgersi ad un consumatore in particolare, di cui conosce la storia, gli interessi, I bisogni e non alla massa. 

E’ proprio in questo modo che avrà successo e potrà centrare l’obiettivo.

Come si fa dunque a capire quale potrebbe essere il consumatore ideale a cui rivolgersi?

Analizzando e studiando l’Audience Insight, lo strumento che permette di vedere chi sono coloro I quali potrebbero essere interessati alle soluzioni proposte dall’azienda.

Per altri consigli utili, dai un’occhiata agli altri post e resta sempre aggiornato nella nostra pagina Facebook .